DIEGO-GODIN

Godin lascia in lacrime. L’Inter lo aspetta

Le prime lacrime di commozione sono arrivate pochi secondi dopo l’inizio della conferenza, dopo che Diego Godin aveva salutato giocatori, dirigenti, presidente dell’Atletico, tutti presenti alla sua conferenza stampa di addio al Wanda Metropolitano: “Sono le mie ultime partite qui, – leggiamo su gazzetta.it – volevo che lo sapeste dalle mie parole, perché per me l’Atletico è stata una famiglia e io sono solo un tifoso in più di questo club”. Dopo 9 stagioni, 8 trofei e 387 partite l’uruguaiano chiude quindi la sua avventura con i “colchoneros” lo aspetta l’Inter, con cui firmerà un triennale. Ricostruiamo la carriera e le caratteristiche di gioco di Godin.

ANAGRAFICA
Cognome Godín Leal
Nome Diego Roberto
Data di nascita 16/02/1986
Altezza 187cm
Peso 79kg
Paese di nascita Uruguay
Passaporto Spagna
Scadenza contratto 30/06/2019
Agente Nessuna Agenzia
Squadra attuale Atlético Madrid

POSIZIONE

CARRIERA
Ha militato in patria nel Cerro, col quale ha giocato 39 partite in 3 anni (dal 2003 al 2006), e nel Nacional di Montevideo (26 partite nel 2006/07) prima di approdare nel 2007 al Villarreal, con cui gioca 91 partite nella Liga segnando 4 gol in tre stagioni. Nell’agosto 2010 firma con l’Atlético Madrid con cui parte subito titolare giocando 25 partite che poi diventano 27 e ben 35 nel 20012/13. Le presenze in campionato di Godin superano sempre fino alla scorsa stagione la trentina con qualche gol al suo attivo e anche quest’anno nonostante l’addio annunciato da tempo è già a quota 28 presene con tre gol. Nel 2016 diventa il calciatore uruguagio con più presenze nella Liga, mentre per il versante della Nazionale  ha partecipato con la Celeste a tre campionati del Mondo e anche adesso è titolare e capitano.

STAGIONE IN CORSO

STATISTICHE TECNICHE

VIDEO