gianluca-caprari

Il Sassuolo chiede Caprari alla Samp. Il profilo

Con Berardi sempre più lontano da Reggio-Emilia, il Sassuolo sta lavorando per portare in neroverde Caprari. Il giocatore della Sampdoria è stato individuato come perfetto erede del giocatore calabrese che tantissimo ha dato al club emiliano in questi anni. Vediamo i suo dati anagrafici e tecnici con la nostra scheda.

ANAGRAFICA
Cognome Caprari
Nome Gianluca
Data di nascita 30/07/1993
Altezza 176cm
Peso 72kg
Paese di nascita Italia
Scadenza contratto Non disponibile
Agente Nessuna Agenzia
Squadra attuale Sampdoria

POSIZIONE

CARRIERA
Inizia a giocare nell’Oratorio Don Bosco, per passare all’Atletico 2000, allenata dal padre, in cui gioca per quattro anni. Arriva quindi alle giovanili della Roma dove resta dal 2003 al 2011 anno in cui debutta con la prima squadra nella partita di ritorno degli ottavi di finale di Champions League. A maggio debutta anche in Serie A nella partita Roma-Milan, terminata 0-0. A fine anon daranno 2 gli pedoni giocati in campionato. Nella stagione 2011/12 gioca titolare le due partite disputate dai giallorossi in Europa League contro lo Slovan Bratislava poi un flash di 3 minuti in campionato, ma poi resta a guardare tanto che a gennaio 2012 si trasferisce in prestito con diritto di riscatto per la comproprietà al Pescara, in Serie B, voluto da Zeman. Gioca 14 partite, segna 3 reti e torna con gli abruzzesi in Serie A. A giugno il Pescara esercita il diritto di riscatto per acquistare metà del cartellino chiude la sua seconda stagione con la maglia del Pescara totalizzando 24 presenze e 2 reti in campionato. L’anno successivo la Roma riscatta la metà del cartellino di proprietà del Pescara ma in giallorosso disputa una sola gara: il 10 novembre 2013 contro il Sassuolo, subentrando al 76º minuto al posto di Pjanić. Nella sessione di calciomercato invernale del 2014 fa ritorno al Pescara in Serie B dove termina la stagione con 15 presenze e 3 reti. L’anno seguente segna solo un gol in campionato su 22 partite (ma solo 9 da titolare). E’ il 2015/16 l’anno della sua vera esplosione: gioca 42 gare di campionato segnando 14 reti tanto che a luglio l’Inter lo acquista a titolo definitivo dando in cambio Biraghi ma viene deciso che rimarrà a Pescara ancora per un anno in prestito. Nel 2016/17 gioca 35 partite in A segnando 9 gol, va quindi all’Inter che lo gira alla Sampdoria dove gioca 34 partite segnando 5 gol, ma quest’anno anche a causa di una frattura riportata a gennaio gioca solo 21 gare con 6 reti al suo attivo.

STAGIONE

STATISTICHE TECNICHE

VIDEO

Saverio Pestuggia