yann-karamoh

L’Inter propone Karamoh alla Fiorentina. La scheda dell’esterno

La Fiorentina aveva già cercato Yann Karamoh due anni fa, ma fu anticipata dall’Inter. Adesso potrebbe riprovarci perché i nerazzurri lo avrebbero proposto come parziale contropartita nell’affare Chiesa. Per adesso la trattativa non esiste, è solo una prima proposta da parte della dirigenza nerazzurra ma le parti potrebbero essere interessate a farla partire. Intanto conosciamo il giovane francese.

SCHEDA ANAGRAFICA
Cognome Karamoh
Nome Yann
Data di nascita 08/07/1998
Altezza 185cm
Peso 77kg
Paese di nascita Costa d’Avorio
Passaporto Francia
Scadenza contratto 30/06/2021
Agente Nessuna Agenzia
Club proprietario Internazionale
Squadra attuale Bordeaux

POSIZIONE

CARRIERA

Firma il primo contratto da professionista nel 2015, a soli 17 anni, con il Caen. Debutta in Ligue 1 alla prima giornata della stagione 2016-17 nella partita vinta per 3-2 contro il Lorient. Il primo gol, invece, è datato 21 settembre 2016. E’ una rete sfortunata vista la sconfitta per 2-1 del Caen contro l’Angers. Le buone prestazione con la maglia della squadra francese, alla fine salvatasi l’anno scorso, attirano le attenzione dell’Inter che lo acquista per sei milioni di euro. L’esordio in Serie A avviene il 24 settembre 2017 contro il Genoa. La prima marcatura nel campionato italiana è pesante perché dà tre punti pesanti alla formazione nerazzurra nella gara vinta per 2-1 contro il Bologna. Nella stagione gioca un totale di 16 gare di campionato (solo 4 partendo titolare) e mettendo a segno l’unico gol di cui abbiamo scritto. L’Inter decide di dal in prestito al Bordeaux dove Karamoh gioca con assiduità: 13 partite e 3 gol per lui al momento.

I punti forti del suo repertorio sono la velocità, l’esplosività e il fiuto del gol, anche se in fase realizzativa, complice la giovane età, manca a volte di concretezza. Da sottolineare la sua versatilità: Karamoh, infatti, può giocare come esterno di destra, suo ruolo naturale, ma anche come ala sinistra o attaccante centrale. Difficile fermarlo quando parte in progressione palla al piede. Ad alcuni addetti ai lavori ricorda Mbappé, anche se  confeziona più assist rispetto al collega, maggiormente portato al gol.

STAGIONE 

STATISTICHE TECNICHE

 

VIDEO

STEFANO NICCOLI