Santiago-arias

Arias torna d’interesse per la fascia del Napoli

Santiago Arias è tornato nel mirino del Napoli. Secondo calciomercato.it gli azzurri e il West Ham sarebbero sulle tracce dell’esterno, accostato alla squadra di Ancelotti già in estate, che fatica a trovare spazio nell’Atletico Madrid. Dalla Spagna, però, non arrivano buone notizie: il colombiano, infatti, si legge su ‘MundoDeportivo’, non avrebbe alcuna intenzione di lasciare i Colchoneros a gennaio, desideroso di convincere Simeone.. Conosciamolo meglio con i dati che ci vengono da www.wyscout.com

ANAGRAFICA
Cognome Arias Naranjo
Nome Santiago
Data di nascita 13/01/1992
Altezza 175cm
Peso 72kg
Paese di nascita Colombia
Scadenza contratto 30/06/2019
Agente AREA SPORT MARKETING S.L.
Squadra attuale Atletico Madrid

POSIZIONE

CARRIERA
La sua carriera da calciatore professionista inizia nel 2009 quando viene acquistato dall’Equidad che milita nel Campionato colombiano. Dopo aver trascorso 3 stagioni con i biancoverdi, avendo all’attivo 27 presenze in campionato senza mai segnare, Arias viene acquistato nel 2011 dallo Sporting Lisbona che nella prima mezza stagione lo impiega 6 volte in campionato. Il 2012/13 lo vede impiegato con la seconda squadra in Segunda Liga: gioca 28 partite segnando 1 gol a cui aggiungiamo una sola partita in prima squadra. Nonostante ciò lo acquista il Psv Eindhoven che lo impiega da subito 25 volte, con 1 gol all’attivo, in prima squadra (1 presenza anche con la squadra B). Nei successivi tre anni che precedono quest’ultima stagione Arias gioca 81 partite in Eredivisie mettendo a segno 5 gol. nell’ultimo campionato la sua capacità realizzata è aumentata visto che ha segnato tre reti in 30 partite di campionato. Nel frattempo si è fatto largo in Nazionale dove conta 24 presenze ed è stato titolare nelle qualificazioni a Russia 2018 prima e nella fase finale poi. Nel mercato estivo, corteggiato a lungo dal Napoli ha finito per scegliere l’Atletico Madrid dove però non trova spazio.

STAGIONE 2018/19

STATISTICHE TECNICHE

VIDEO

Saverio Pestuggia