Werner

La scheda di Timo Werner, bomber che piace alle big

Timo Werner è conteso da diverse big d’Europa: in particolare, sull’attaccante del Lipsia è forte l’interessamento di Chelsea e Real Madrid, ma nei mesi scorsi si era parlato anche della Juventus. Intanto conosciamolo meglio con la nostra scheda, andando a ripercorrere carriera, gol e statistiche dell’attaccante del Lipsia.

SCHEDA ANAGRAFICA
Cognome: Werner
Nome: Timo
Data di nascita: 06/03/1996
Altezza: 181 cm
Peso: 75 kg
Piede: destro
Paese di nascita: Germania
Scadenza contratto 30/06/2023
Squadra attuale: Lipsia

POSIZIONE

CARRIERA

Cresciuto nelle giovanili dello Stoccarda, il primo agosto 2013 è diventato il più giovane esordiente nella storia del club tedesco visto l’esordio in Europa League a 17 anni e 25 giorni. Due settimane dopo esordisce anche in Bundesliga, contro il Bayer Leverkusen, mentre il primo gol da professionista lo segna all’Eintracht Francoforte. Il 10 novembre, grazie alla doppietta siglata contro il Friburgo, diventa il calciatore più giovane a firmare due reti nel campionato tedesco. L’esperienza allo Stoccarda finisce nel luglio 2016 quando si trasferisce al neopromosso Lipsia. Diventa subito titolare della squadra della Red Bull e termina la prima stagione con 21 gol in 32 partite. Nel 2017/18 sono 13 i gol su 32 partite di campionato, mentre lo scorso anno il bottino arriva a 16 gol in 30 match. n queste prime 17 gare di Bundesliga Werner si è già superato essendo già a quota 18 gol

Capitolo nazionale. Nel 2012 ha partecipato all’Europeo Under 17. La Germania arriva in finale, persa contro l’Olanda ai calci di rigore. Segna i primi due gol con la selezione maggiore nella gara di Confederations Cup contro il Camerun il 25 giugno 2017.

Dotato sul piano tecnico e fisico, è un gran finalizzatore. Bravo nel dribbling e a infilarsi senza palla negli spazi, ha quell’istinto per il gol che pochi hanno. Cerca sempre l’errore dell’avversario e gioca sul filo del fuorigioco, un po’ come faceva Filippo Inzaghi. A differenza dell’ex attaccante di Juventus e Milan, però, Werner partecipa di più all’azione e svaria maggiormente sul fronte d’attacco. All’occorrenza può giocare anche come seconda punta e come esterno. Alcuni addetti ai lavori l’hanno paragonato niente meno che a Gerd Muller e a Miroslav Klose.

Curiosità: quando indossa la maglia della Germania viene fischiato dai tifosi. Perché? Quando Werner è passato dallo Stoccarda al Lipsia ha dichiarato: “Lascio una squadra che ha grande tradizione per una che invece in futuro avrà grande tradizione“. In Germania paragonare il Lipsia un club storico come lo Stoccarda è una bestemmia.

STAGIONE 

STATISTICHE TECNICHE

VIDEO

STEFANO NICCOLI