Luka-jovic

Milan: idea Jovic. LA SCHEDA

in attesa di riscontri da Ibrahimovic e Raiola, il Milan vaglia la folta lista di alternative. I nomi caldi sono Giroud del Chelsea e Mandzukic della Juventus, stuzzicato dalla Premier League. Tuttavia, nelle ultime ore starebbe avanzando nuovamente il profilo di Luka Jovic, finito ai margini del Real Madrid e voglioso di riscatto anche in vista del prossimo Europeo. Conosciamo il giovane attaccante.

ANAGRAFICA
Cognome Jovic
Nome Luka
Data di nascita 23/12/1997
Altezza 181cm
Peso 79kg
Paese di nascita Bosnia Erzegovina
Passaporto Serbia
Scadenza contratto 30/06/2021
Agente LIAN SPORTS
Squadra attuale Real Madrid

POSIZIONE

CARRIERA
Comincia a giocare a calcio a 5 anni per passare poi alla Stella Rossa che gli offrì l’opportunità di fare un provino a Belgrado. Arriva anche la proposta del Partizan; ma il ragazzo insistette nel rimanere alla Stella Rossa con cui nel maggio 2014 disputa la sua prima partita con la maglia della prima squadra mettendo a segno anche il suo primo gol in carriera e divenendo il più giovane calciatore ad aver siglato una rete superando il precedente record di Dejan Stanković. Resterà l’unica sua apparizione nella stagione ma nella successiva 2014/15 gioca 22 partite di campionato segnando 6 gol. Nel 2015/16 gioca la prima parte della stagione sempre nella Stella Rossa (19 partite e 5 gol) per trasferirsi a febbraio dopo aver compiuto 18 anni al Benfica che dapprima allo inserisce nella squadra B (7 partite e 2gol) ma gli fa giocare un piccolo spezzone di gara nella Primeira Liga. Anche nel successivo 2016/17 gioca 11 partite con la squadra B e solo pochi minuti di un match con la prima squadra non riuscendo a sfondare al meglio. A fine giugno 2017 viene ceduto, in prestito biennale, al club tedesco dell’Eintracht Francoforte con cui invece gioca nel primo campionato 22 partite di Bundesliga (solo 9 partendo da titolare) segnando 8 gol. Le presenze sono aumentate lo scorso anno quando Jovic gioca 32 partite segnando 17 gol solo in campionato. Parte quindi l’assalto dei grandi club e alla fine ha la meglio il Real Madrid dove per il momento il ragazzo non sfonda.

In Nazionale gioca diverse partite con le rappresentative giovanili serbe e nel giugno 2018, pur non avendo mai disputato una partita con la maglia della nazionale maggiore, viene convocato dal Commissario tecnico Mladen Krstajić per partecipare al Campionato mondiale di calcio 2018 in Russia. Al momento vanta solo piccoli spezzoni di partita per un totale di 3 gare.

STAGIONE

STATISTICHE TECNICHE

VIDEO

Saverio Pestuggia