Miha Zajc, il gioiellino dell'Empoli piace alla Roma. La scheda

Miha Zajc, il gioiellino dell’Empoli piace alla Roma. La scheda

Giovani e di talento: questo l’identikit che predilige il ds Monchi e ad Empoli le possibilità non mancano di certo: il talento più cristallino della rosa azzurra è quello di Miha Zajc, fantasista sloveno classe 1994 che in questo avvio di stagione è salito agli onori della cronaca per aver colpito già 4 pali, stabilendo una sorta di record. Ma dubbi sulla sua tecnica sopraffina non ce ne sono e, per qualità e colpi di genio, può essere tranquillamente considerato un prospetto da big. (Calciomercato.it) Conosciamo meglio il giovane talento dei toscani.

SCHEDA ANAGRAFICA
Cognome: Zajc
Nome: Miha
Data di nascita: 01/07/1994
Altezza: 178 cm
Peso: 76 kg
Paese di nascita: Slovenia
Scadenza contratto: 30/06/2021
Squadra attuale: Empoli

POSIZIONE

STAGIONE 2017-18

STATISTICHE 20171-18

CARRIERA

Cresce nelle giovanili dell’Interblock Lubiana, con cui debutta a 17 anni in 2. SNL, la seconda serie slovena. Gioca 5 gare in totale prima del termine della stagione. Nell’estate 2012 passa in prestito all’Olimpia Lubiana, con cui gioca soltanto una partita in 1. SNL, massima serie slovena, e realizza una doppietta. La permanenza nell’Olimpia dura sei mesi perché a gennaio 2013 Zajc si trasferisce in prestito al Celje, sempre in 1. SN dove gioca 12 partite senza segnare. Il 2013/14 lo vede ancora al Celje dove viene impiegato 36 volte e mette a segno due gol. Ad agosto 2014 ritorna all’Olimpia Lubiana dove rimane due stagioni e mezza ottenendo 70 apparizioni in 1. SNL e mettendo a segno 16 reti e vincendo il campionato 2016. A questo punto nel gennaio 2017 viene ufficializzato il suo trasferimento in Italia, all’Empoli, in Serie A, per un milione e mezzo di euro. Nella mezza stagione gioca solo 5 partite mettendo a segno 1 gol. Quest’anno Andreazzoli lo impiega da titolare come trequartista centrale e Zajc lo ripaga con ottime prestazioni e 7 gol.

Trequartista, può giocare anche come centrale di centrocampo. Destro di piede, dotato di ottima tecnica, bravo sui calci piazzati (un gioiellino, a tal proposito, la rete segnata al Bari, avete il video qui sotto), se la cava bene anche nei dribbling. Gioca a testa alta e, il più delle volte, agisce tra le linee mettendo così in difficoltà la fase difensiva degli avversari. Il livello delle sue prestazioni è aumentato dall’arrivo a Empoli di Aurelio Andreazzoli, grazie soprattutto al modulo 4-3-1-2 che esalta le sue caratteristiche.

 

VIDEO